News

Investimenti: l’appartamento ora rende più del box

Investimenti: l’appartamento ora rende più del box

Rendimenti delle case al top, davanti ai box

I rendimenti immobiliari hanno registrato una crescita in tutti i segmenti property dopo il secondo trimestre. Solo i box sono rimasti saldi alla redditività dell’anno scorso, 6,3%.

Con canoni di locazione che aumentano più dei prezzi delle abitazioni, i rendimenti del residenziale sono quelli che sono cresciuti maggiormente negli ultimi 12 mesi, salendo al 6,6%, dal 5,9% dello stesso periodo dell’anno scorso, ai massimi rilevati dall’Ufficio Studi nel settore immobiliare. Su anche i locali commerciali e uffici, rispettivamente al 10,4%.e al 7,8%, con i primi che restano il prodotto più premiante per gli investitori

L’analisi, che mette in relazione i prezzi di vendita e affitto delle diverse tipologie immobiliari per calcolare il loro rendimento lordo*, certifica che acquistare un immobile di qualsiasi tipologia per metterlo a reddito produce, nel peggiore dei casi, quattro volte il rendimento che offrono i Buoni del Tesoro a 10 anni.  

Rendimenti nel residenziale

Il boom degli affitti ha dato forza ai rendimenti nel residenziale che ha registrato il maggiore balzo su base annuale salendo fino ai massimi toccati negli ultimi 5 anni.

Con un indice di redditività pari al 10,1%, Nuoro diventa il capoluogo italiano in grado di garantire ai proprietari i ritorni più elevati, davanti a Biella (8,9%) e Vicenza (8,4%). All’opposto, le piazze meno vantaggiose sono quelle di Bolzano (4,1%), Caserta (4%) e Massa (3,8%).

I grandi mercati sono trascinati da Milano (6,9%), i cui rendimenti sono superiori alla media nazionale. Bene anche Catania (6,6%) e Torino (6%). Roma cresce ma si ferma al 5,5%, Napoli al 4,9%.

Rendimenti dei locali commerciali (no capannoni)

Al retail continuano a essere legati i rendimenti più alti del settore, con punte del 15% a Milano, (al primo posto del ranking), seguita da Vicenza e Palermo con il 13,4% e performance a doppia cifra per altre 40 città. I rendimenti più modesti spettano a Caserta (7,9%), che precede Foggia e Salerno, entrambe a rendimenti al 7,5%.

Rendimenti degli uffici

Proseguono stabili gli immobili a uso ufficio con ritorni pressoché invariati rispetto a un anno fa. In tale contesto Verona (8,5%) diventa “regina dei rendimenti”, subito davanti a Perugia (8,4%) e Torino (8,3%). Nella parte bassa della graduatoria si situano Ragusa (5,8%), Piacenza (5,6%) e Rimini (5,3%). Tra i grandi mercati Milano (7,4%) precede ancora una volta Napoli (7,1%) e Roma (6,6%).

Rendimento dei box   

I rendimenti medi annui dei box sono i meno vantaggiosi per gli investitori, stando a quanto rivelato da idealista. Nelle grandi città, nel secondo trimestre del 2019, è Firenze a offrire le migliori prospettive di rendimento con un 7,5%, davanti a Bari (7%) e Bologna (6,7%). Poco sotto la media troviamo Roma (6,2%) e Milano. Napoli segue distanziata al 4,3%. I rendimenti più bassi si trovano a Genova (3,8%). Anche in questo caso comunque, il ritorno sarebbe più alto di quello dei Btp a 10 anni.

* il rendimento da affitto viene inteso al lordo di imposte (imu, cedolare secca) e le spese di gestione